All’interno della cultura del lavoro “tossico” sul canale di shopping in stile QVC di TikTok

Joshua Ma, che ha guidato il team di e-commerce europeo dell’app, si “ritirerà” dopo aver detto al personale scioccato di TikTok nel Regno Unito che come “capitalista” “non credeva” le aziende avrebbero dovuto offrire il congedo di maternità in quanto più lamentele sull’azienda sono emerse presunte culture “tossiche”.

Il personale di TikTok a Londra si è licenziato o è stato licenziato per uno scontro culturale con i loro proprietari cinesi che sono accusati di costringerli a lavorare di notte e nei giorni festivi, o di essere retrocessi se rifiutano, affermano oggi gli informatori.

Più di 20 dipendenti hanno lasciato il team di e-commerce dell’azienda dal lancio di TikTok Shop otto mesi fa, con dipendenti anonimi attuali ed ex che si sono espressi contro pratiche di lavoro “tossiche” e stressanti presso la sede del Regno Unito.

L’ondata di dimissioni e licenziamenti è stata collegata al lancio di ottobre dell’attività di vendita al dettaglio online nel Regno Unito della società, etichettata come un QVC anglo-cinese che vende marchi di lusso sui social network.

Secondo quanto riferito, due persone sono state pagate dopo i reclami sulle condizioni di lavoro tra le accuse secondo cui coloro che non hanno raggiunto obiettivi di vendita “irrealistici” sono stati individuati e rimproverati su bacheche interne. TikTok ha detto che stava indagando.

Un ex team leader ha dichiarato al Financial Times: “La cultura è davvero tossica. Le relazioni sono costruite sulla paura. A loro non importa del burnout perché è un affare così grande che possono semplicemente sostituirti. Si affiancano al marchio TikTok.

Un altro ha detto: “La gente parte ogni settimana. È come un gioco: ogni lunedì chiediamo chi è stato licenziato e chi si è dimesso.

Linea arrivato come dirigente senior presso il gigante della tecnologia si sta “prendendo una pausa” dopo aver detto che “non credeva” al congedo di maternità perché si scontrava con il “capitalismo”.

Joshua Ma, un manager del proprietario cinese di TikTok ByteDance, si dimetterà dal suo ruolo di capo delle operazioni di shopping online dell’app nel Regno Unito dopo che i commenti sono emersi come parte di un’indagine sulla sua cultura lavorativa aggressiva.

La lite è scoppiata su come TikTok gestisce il suo negozio online nel Regno Unito e sul trattamento del personale

La lite è scoppiata su come TikTok gestisce il suo negozio online nel Regno Unito e sul trattamento del personale

L'ufficio di TikTok a Farringdon, Londra, per il quale ha firmato un contratto di locazione lo scorso anno

L’ufficio di TikTok a Farringdon, Londra, per il quale ha firmato un contratto di locazione lo scorso anno

Gli informatori all’interno dell’operazione di TikTok nel Regno Unito hanno affermato:

  • Le persone escono ogni settimana – i dipendenti hanno persino un gioco per prevedere chi ha lasciato e chi è stato licenziato;
  • Due dipendenti hanno pagato accordi sulle condizioni di lavoro, che includevano lunghe giornate e lavoro fino al buio e alle 12:00 che si dice rispondessero alle chiamate con la Cina e ai picchi di utenti;
  • Diversi membri del personale sono già malati per lo stress causato da una presunta “cultura tossica”;
  • Le persone che mancano i loro obiettivi sono internamente vergognose, si sostiene;

Il personale degli uffici londinesi di TikTok si è indignato dopo che il signor Ma ha detto a una cena di un dipendente che in quanto “capitalista” “non credeva” che le aziende dovessero offrire un congedo di maternità.

Che cos’è il negozio online QVC TikTok Style?

L’app di social media TikTok è cresciuta enormemente dal suo lancio nel 2017.

L’app consente agli utenti di pubblicare video di durata compresa tra 15 secondi e 10 minuti ed è diventata estremamente popolare, affermando di avere oltre un miliardo di utenti attivi mensili in tutto il mondo.

TikTok Shop è un tentativo dell’app di monetizzare alcuni dei suoi contenuti.

Ospita flussi live in cui visualizza annunci pubblicitari per articoli di acquisto, proprio come QVC in trasmissione TV.

TikTok si sta avvicinando alle aziende per ospitare i propri marchi e articoli su streaming live, con gli spettatori in grado di acquistarli facendo clic su un carrello arancione sullo streaming.

Questi prodotti sono spesso di produttori poco costosi e alcuni sono economici rispetto ai marchi affermati.

Tuttavia, artisti del calibro di L’Oréal e Charlotte Tilbury hanno venduto articoli nel negozio.

La società prende il 5% del prezzo di vendita come commissione, anche se è stato riferito che TikTok a volte rinuncia a questo per invogliare i marchi a partecipare.

Ha dimostrato di avere molto successo in Cina, con la società che lo ha lanciato nel Regno Unito nell’ottobre dello scorso anno.

In un’e-mail allo staff, TikTok ha affermato che stava indagando sulle accuse, che ha definito “scoraggianti”.

“Spero che questa dolorosa esperienza ci renda una squadra più forte, più unita e migliore a lungo termine”, ha detto.

I commenti di Ma, riportati da The FT, sono arrivati ​​in mezzo a uno shock culturale al team di e-commerce di TikTok a Londra, che secondo quanto riferito ha subito un esodo di personale tra le lamentele su una cultura aziendale che fissa obiettivi non realistici e andava contro la pratica lavorativa standard nel Regno Unito.

Il personale ha affermato che spesso ci si aspettava di lavorare più di 12 ore al giorno, mentre alcuni membri del team si sono trovati rimossi dagli account dei clienti dopo aver preso le ferie annuali.

Anche il lavoro fino alle prime ore del mattino o nei giorni festivi è stato celebrato dall’azienda come esempio di buona pratica.

Anche due dipendenti sarebbero stati risarciti a causa delle condizioni di lavoro in azienda.

La serie di dimissioni è stata collegata al lancio nel Regno Unito di TikTok Shop, l’attività di vendita al dettaglio online della società, nell’ottobre dello scorso anno.

I prodotti venduti tramite l’app includono quelli di marchi come L’Oreal e Lookfantastic, con TikTok che spesso incoraggia i venditori a offrire sconti elevati e “vendite lampo” che sono spesso sovvenzionate dall’azienda stessa.

I dipendenti si sono lamentati del fatto che TikTok abbia fissato obiettivi di vendita “irrealistici” per la divisione dopo il lancio nel tentativo di aumentare il business.

In un’e-mail allo staff vista dal Financial Times, TikTok ha affermato che stava indagando sulle accuse.

Nell’e-mail, intitolata “Mantenere una cultura del lavoro positiva”, l’azienda ha risposto ad “alcune accuse scoraggianti” sul team di e-commerce del Regno Unito.

“Spero che questa dolorosa esperienza ci renda una squadra più forte, più unita e migliore a lungo termine”, ha detto.

Ha aggiunto che “il benessere del nostro team è la nostra massima priorità” e ha affermato che il personale potrebbe contattare una linea di assistenza anonima per segnalare violazioni del codice di condotta dell’azienda.

Patrick Nommensen, che ha lavorato per ByteDance sin dal lancio dell’app e ha guidato il lancio del team di e-commerce nel Regno Unito, è stato nominato nell’e-mail per succedere a Ma, che ha “arretrato” il suo ruolo durante le indagini.

Un portavoce di TikTok ha rifiutato di commentare in modo specifico Joshua Ma, ma ha detto che stava “indagando sulle presunte dichiarazioni e azioni per determinare se ci fossero violazioni delle politiche aziendali”.

TikTok è una delle app di social media più popolari al mondo, con la società che afferma di avere oltre un miliardo di utenti mensili attivi.

TikTok è una delle app di social media più popolari al mondo, con la società che afferma di avere oltre un miliardo di utenti mensili attivi.

Ha aggiunto di avere una chiara politica di congedo di maternità, con 30 settimane di congedo retribuito.

Una delle ragioni principali addotte per questi problemi è un apparente conflitto culturale tra le pratiche di lavoro nel Regno Unito e ciò che l’azienda cinese si aspetta dal proprio personale.

Gli informatori hanno raccontato giorni estremamente lunghi in cui avrebbero dovuto arrivare presto in modo da poter parlare con i colleghi cinesi mentre stavano la sera, perché è allora che i live streaming funzionano meglio.

Hanno anche affermato che l’azienda ha elogiato il suo impegno se il personale ha lavorato fino alle prime ore del mattino, mentre qualcuno che ha affermato che avrebbe lavorato durante le vacanze è stato dato come esempio di qualcosa a cui tutti i dipendenti dovrebbero aspirare. .

Un portavoce di TikTok ha dichiarato: “Come per molte aziende di servizi, i dipendenti in determinate funzioni a volte potrebbero aver bisogno di orari di lavoro che corrispondano ai modelli di utilizzo dei clienti.

“Miriamo a fare di questa un’eccezione piuttosto che la norma e supportiamo il nostro team con orari di lavoro flessibili, orari regolari senza riunioni e forti offerte di salute e benessere”.

Ha anche risposto alle affermazioni di ex dipendenti secondo cui quando non hanno raggiunto obiettivi di vendita “irrealistici” in live streaming o non hanno risposto alle e-mail fuori orario, sarebbero stati criticati dai capi.

Ha affermato: “TikTok Shop è operativo nel Regno Unito solo da pochi mesi e stiamo rapidamente investendo nell’espansione di risorse, strutture e processi per supportare un’esperienza positiva dei dipendenti.

“Gli esempi includono un programma di integrazione olistico per i nuovi arrivati; sondaggi regolari tra i dipendenti per sollecitare e agire in base al feedback diretto; e programmi di formazione, tutoraggio e riconoscimento dedicati per sostenere e celebrare lo sviluppo e i risultati professionali.

L’app, che afferma di avere oltre un miliardo di utenti mensili attivi in ​​tutto il mondo, si è rivelata controversa in passato.

Nonostante la sua popolarità, soprattutto tra i giovani, i governi occidentali hanno espresso preoccupazione su come vengono utilizzati i dati degli utenti.

Nel 2019, le forze armate statunitensi hanno annunciato che stavano indagando sui legami dell’app con il governo cinese, in particolare per quanto riguarda la sua politica di condivisione dei dati.

Ciò è avvenuto dopo che gli esperti di sicurezza nazionale hanno sollevato preoccupazioni sulla raccolta e la gestione dei dati degli utenti da parte di Tiktok, inclusi i contenuti e le comunicazioni degli utenti, gli indirizzi IP, i dati relativi alla posizione, i metadati e altre informazioni personali sensibili.

.

Add Comment