I piloti di easyJet affermano che la peggiore interruzione del volo deve ancora arrivare in una lettera trapelata al CEO della compagnia aerea

I piloti di easyJet hanno accusato la compagnia aerea low cost di presiedere a un “caos senza precedenti”, di cancellare voli praticabili e di subire “crolli operativi” dopo che i suoi massimi dirigenti hanno ignorato gli avvertimenti che il vettore non poteva far fronte alla crescente domanda estiva.

Una lettera interna molto critica dei piloti francesi della compagnia aerea, ottenuta da ioha avvertito che il gigante dell’aviazione con sede nel Regno Unito era a rischio di esodo dei clienti dopo che migliaia di persone sono rimaste bloccate dalla cancellazione di centinaia di voli durante le vacanze scolastiche e le vacanze del Giubileo.

Il documento dettagliato, scritto dalla filiale easyJet del sindacato dei piloti francesi SNPL, aggiunge che i suoi membri ritengono che l’interruzione dei voli della compagnia aerea quest’estate non abbia ancora raggiunto il picco, una situazione che descrive come una “prospettiva spaventosa”.

I piloti hanno anche sollevato la questione dell’effetto sull’equipaggio dello stress causato dalla pandemia e del conseguente disservizio, chiedendo ulteriore supporto e affermando che “è in gioco la salute mentale”.

easyJet ha affermato di aver continuato a operare fino a 1.700 voli al giorno attraverso la sua rete, trasportando circa 250.000 persone al giorno. Resta inteso che la compagnia aerea sta offrendo un servizio di salute mentale esteso per il personale che è rimasto in loco dopo la pandemia.

La compagnia aerea low cost, con sede a Luton ed è la più grande compagnia aerea britannica per numero di passeggeri, ha avuto due settimane torride in cui sono stati cancellati fino a 80 voli al giorno dagli aeroporti del Regno Unito, la maggior parte dei quali nella sua base principale a Londra Gatwick Aeroporto.

Mentre altre compagnie aeree come British Airways e la rivale di bilancio Wizz hanno anche effettuato cancellazioni su larga scala, easyJet sembra essere stata particolarmente colpita da fattori che vanno dalla carenza di personale al guasto dell’IT, alle tempeste in Europa e agli scioperi del controllo del traffico aereo.

Più sicuro EasyJet

La lettera dei piloti, indirizzata all’amministratore delegato svedese di easyJet Johan Lundgren, accusa i dirigenti senior di essere stati “ingannati” nel credere di poter offrire un programma estivo con “meno equipaggio di volo, personale di cabina o agenti di pianificazione del volo”, aggiungendo: “Dipendenti operativi, che sapevano ma non sono stati ascoltati, ora ne stanno vedendo le conseguenze.

Il documento di quattro pagine citava problemi tra cui dozzine di “cancellazioni rosse” causate dalla mancanza di equipaggio “solo ore o addirittura minuti” prima della partenza.

Afferma che in alcuni casi i funzionari dell’Integrated Control Center (ICC) della compagnia aerea a Luton, che sovrintende alle operazioni sulla rete di easyJet, hanno aspettato fino all’ultimo minuto per cancellare un volo della “prima ondata” la mattina presto quando sapevano il giorno prima . nessun equipaggio era disponibile. Affermando che l’ICC era sovraccaricato di monitorare le operazioni in tempo reale e che era “ore di ritardo”, la lettera aggiungeva: “Abbiamo visto cancellazioni evitabili: equipaggio pronto a partire, aereo funzionante a piedi, passeggeri pronti, ma il ICC [does not have] l’immagine locale.

Accusando l’alta dirigenza di non aver riconosciuto l’entità dei problemi, i piloti SNPL hanno affermato: “Letteralmente centinaia di dipendenti in difficoltà hanno riferito di quanto siano diventate caotiche le nostre operazioni di recente, a livelli senza precedenti… Siamo davvero convinti che la nostra interruzione non abbia nemmeno raggiunto il picco e francamente, questa è una prospettiva spaventosa.

easyJet ha circa 550 piloti con sede in Francia che operano da aeroporti come Parigi Orly, Lione e Tolosa, ma una fonte ha detto io che le lamentele e le preoccupazioni espresse da SNPL si sono riflesse in tutta la compagnia aerea ed erano state riprese da altre basi easyJet su un sistema di messaggistica del personale interno.

Il signor Lundgren ha precedentemente affermato che la compagnia aerea spera di vedere il numero di passeggeri tornare quest’estate a livelli vicini ai livelli pre-pandemia nel 2019 ma, come altre compagnie aeree, easyJet ha lottato per reclutare dopo i licenziamenti tra il personale di bordo e di volo durante la pandemia. In un chiaro esempio delle misure insolite adottate per massimizzare il numero di voli che può operare, il mese scorso easyJet ha annunciato l’intenzione di eliminare l’ultima fila di sei posti sui suoi jet A319, riducendo la capacità a 150 passeggeri, il che significa che può volare con tre anziché quattro membri dell’equipaggio di cabina.

I piloti hanno affermato che i problemi con la compagnia aerea hanno lasciato il personale “demoralizzato” come lo era stato durante l’atterraggio di massa dei voli causato dalla pandemia. In un elenco di richieste per i manager, hanno chiesto che fosse reso disponibile un maggiore supporto per la salute mentale a causa dello “stress e interruzione” delle ultime settimane, aggiungendo: “È in gioco la salute mentale, dopo le montagne russe emotive”.

In una feroce critica su dove pensa che i dirigenti della compagnia aerea abbiano sbagliato, SNPL ha accusato i dirigenti senior di essere “memori di un centesimo e di una sterlina pazza” lasciando andare il personale durante la pandemia e ora stava raccogliendo un vortice deludendo i passeggeri di ritorno.

La lettera diceva: “Quanti centesimi abbiamo risparmiato con tutti quei dipendenti fedeli, assistenti di volo e personale licenziato/incaricato/pianificazione del volo? Quante centinaia di milioni costerà quando agenti di viaggio e clienti smetteranno di prenotare con noi per sempre, considerando che easyJet offre in effetti uno scarso rapporto qualità-prezzo, soprattutto in un contesto di alta inflazione? »

EasyJet ha affermato che era in costante dialogo con i suoi sindacati e avrebbe risposto direttamente a SNPL pur rimanendo “assolutamente concentrato” sulle sue operazioni quotidiane.

In una dichiarazione, la compagnia aerea ha dichiarato: “Fornire un’operazione sicura e affidabile per i nostri clienti e il nostro equipaggio è la massima priorità della compagnia aerea.

“EasyJet continua a operare fino a circa 1.700 voli e trasporta circa un quarto di milione di clienti ogni giorno. Tuttavia, il difficile ambiente operativo continua ad avere un impatto che si riflette in una piccola percentuale di cancellazioni di voli Siamo assolutamente concentrati sul nostro quotidiano operazione e continuare a monitorarla molto da vicino e non esiterà ad agire se necessario.

Add Comment