Jake Daniels diventa il primo calciatore professionista maschio attivo nel Regno Unito a dichiararsi gay – reazione | Notizie di calcio

Jake Daniels di Blackpool è diventato il primo calciatore professionista del Regno Unito a dichiararsi gay pubblicamente da Justin Fashanu nel 1990 – e il mondo dello sport è stato pieno di lodi e ammirazione per il diciassettenne.

Lunedì, ha detto Daniels sport del cielo ha sentito che era un buon momento per raccontare la sua storia al termine di una stagione in cui ha segnato oltre 30 gol e ha debuttato da professionista in campionato, e a livello di supporto che ha già ricevuto da Tangerines, i suoi compagni di squadra e la famiglia .

Ora spera di diventare un modello per gli altri giocatori per sentirsi abbastanza a proprio agio da uscire allo scoperto, se lo desiderano, con persone del mondo del calcio e non solo, che mostrano il loro sostegno per l’adolescente.

parlando Lunedì sera il calcio, Gary Neville ha detto che credeva che la decisione di Daniels sarebbe passata alla storia come un giorno importante per il calcio inglese.

“Sono stato incredibilmente orgoglioso di vedere un diciassettenne in grado di fare un’intervista di questo livello di qualità”, ha detto Neville. sport del cielo.

“Non avrei potuto farlo a metà dei miei vent’anni o verso la fine dei vent’anni. Quello che ha appena fatto ha richiesto un coraggio incredibile. Siamo stati negli spogliatoi per molti, molti anni e sembrerebbe impensabile annunciare che sei gay Non riesco a immaginare quanto sia stato difficile.

“È un giorno di grande significato per Jake e la sua famiglia, ma anche per il calcio inglese. Passerà alla storia. È un grande, grande momento per i giocatori di calcio. È un’importanza enorme, quello.

“Sono stato nel comitato di gestione della PFA probabilmente da 15 a 20 anni fa, il che era un argomento di discussione importante, una questione importante nelle riunioni del comitato di gestione del fatto che non avevamo un giocatore abbastanza per sentirsi a proprio agio nel dichiarare di essere gay.

“Come gestiamo questo problema? Come possiamo risolvere questo problema? Il gioco non ha gestito bene questo problema. Penso che si tratti solo di gestire bene questo problema dal punto di vista dei fan”.

Si prega di utilizzare il browser Chrome per un lettore video più accessibile

Gary Neville e Jamie Carragher hanno elogiato Jake Daniels dopo che il 17enne si è dichiarato gay, descrivendo il suo annuncio come una pietra miliare nella storia del calcio inglese.

Jamie Carragher ha elogiato il ruolo di Blackpool nell’aiutare Jake a raccontare la sua storia.

“Conosco il manager lì, Neil Critchley”, ha detto Carragher a Sky Sports. “Penso che sia davvero importante, il ruolo della squadra di calcio, se ci sono altri giocatori in futuro, come è andato il Blackpool.

“Certamente Neil Critchley in questo ruolo sarà un enorme meccanismo di supporto per Jake ed è quello di cui avrà bisogno per andare avanti. Sembra che abbia un enorme talento come giocatore e speriamo che se la caverà bene.

“Posso solo ribadire ciò che Gary ha detto sul coraggio di Jake. Ma non si tratta solo di Jake, ma della squadra di calcio, e penso che siano un esempio per gli altri su come affrontarlo quando altri giocatori usciranno in futuro”.

Si prega di utilizzare il browser Chrome per un lettore video più accessibile

“L’ho detto a mia madre e mia sorella. Il giorno dopo abbiamo giocato ad Accrington e ne ho segnati quattro, quindi mostra che peso hai sulle spalle. Jake Daniels di Blackpool racconta la sua storia a Sky Sports News

Si prega di utilizzare il browser Chrome per un lettore video più accessibile

Jobi McAnuff e Curtis Davies hanno accolto con favore la risposta positiva a Jake Daniels che si è dichiarato gay e hanno elogiato Blackpool per aver creato un ambiente in cui si sentiva a suo agio nel farlo.

Anche il principe William, presidente della Federcalcio, ha twittato il suo sostegno a Daniels martedì pomeriggio.

Ha scritto: “Il calcio dovrebbe essere un gioco per tutti.

“Ciò che Jake ha fatto richiede coraggio e, si spera, aiuterà ad abbattere le barriere che non hanno posto nella nostra società.

“Spero che la sua decisione di parlare apertamente dia agli altri la sicurezza di fare lo stesso”.

Daniels ha citato Josh Cavallo dell’Adelaide United, l’unico calciatore professionista di alto livello ad essere gay, come fonte di ispirazione dietro la sua decisione di parlare, un punto che l’australiano ha definito una “sensazione meravigliosa” dopo aver appreso la notizia.

“Voglio fermarmi e prendermi un momento per riconoscere l’annuncio di Jake e dire quanto sono molto orgoglioso del suo coraggio”, ha detto. Il guardiano.

“È una sensazione meravigliosa sapere che la mia storia ha aiutato Jake a essere se stesso.

“È commovente vedere i milioni di persone che la mia storia ha toccato e ispirato in tutto il mondo, e vederlo aiutare a cambiare il gioco globale a tutti i livelli, è fantastico. Questo mondo e il gioco del calcio hanno un posto per tutti. L’amore lo farà vincere sempre.”

Preside dell’Accademia di Blackpool, Ciaran DonnellyDetto BBC Radio Lancashire l’intero club era stato “preso alla sprovvista” dalla risposta positiva all’annuncio di Daniels.

“Ho chiamato Jake la scorsa notte solo per vedere come stava, per vedere come si sentiva e per assicurarmi che fosse a casa con la sua famiglia”, ha detto martedì mattina.

“Penso che siamo tutti sorpresi dall’entità della risposta. È difficile prepararsi, perché queste sono acque inesplorate e non sai in cosa ti stai cacciando.

Si prega di utilizzare il browser Chrome per un lettore video più accessibile

Liz Ward, Direttore dei programmi di Stonewall, spiega il significato della decisione di Daniels di dichiararsi pubblicamente

“Ma vedere la travolgente positività e il profilo delle persone che scrivono recensioni – ho visto Harry Kane scriverne una ieri sera e ho pensato ‘wow, che cosa fantastica’ – quindi la reazione è stata sorprendente.

“Sono contento che sia così per Jake e vedremo come andrà nei giorni e nelle settimane a venire, ma all’inizio è stata una cosa straordinaria che ha fatto per lui e si sentirà come se fosse un peso enorme su le sue spalle.

“La positività di fronte a lui lo farà sentire in cima al mondo, ne sono sicuro”.

Brendan Rodgers ha aggiunto i suoi pensieri durante la conferenza stampa pre-partita a Leicester, dicendo: “È stato un altro vero passo avanti, non solo nel calcio ma nella società in generale.

“Per Jake, sono sicuro che si sarà svegliato questa mattina sentendosi liberato e libero di condurre la sua vita come desidera. Hai visto la reazione di molte persone intorno a questo sport: il calcio è cresciuto per molti anni. e per Jake e altri giovani che vogliono fare coming out, si spera che questo sia l’inizio”.

Si prega di utilizzare il browser Chrome per un lettore video più accessibile

L’allenatore dell’Inghilterra Rugby Eddie Jones crede che Jake Daniels dovrebbe essere elogiato per essere diventato il primo calciatore professionista maschio nel Regno Unito a dichiararsi gay pubblicamente e che il giocatore di Blackpool incoraggerà altri sportivi a fare lo stesso.

Anche la reazione del mondo sportivo non si è limitata al calcio. Allenatore di rugby inglese Eddie Jones ha elogiato Daniels e ha detto che sperava che potesse ispirare il rugby union, dove c’erano anche pochi giocatori apertamente gay.

“La prima cosa che farei sarebbe congratularmi [Daniels] essere così coraggiosi e coraggiosi, perché la prima persona che lo fa apre poi la possibilità agli altri di farlo”, ha detto. Sky Sport Notizie.

“Dovrebbero essere congratulati e se incoraggia un giocatore di rugby in una situazione simile a farlo, gli siamo grati”.

Si prega di utilizzare il browser Chrome per un lettore video più accessibile

Liz Ward, Direttore dei programmi di Stonewall, spiega il significato della decisione di Daniels di dichiararsi pubblicamente

Il presidente del comitato DCMS Julian Knight MP ha aggiunto: “Jake Daniels ha mostrato un immenso coraggio nel raccontare la sua storia e sarà fonte di ispirazione per molti altri giocatori e fan che purtroppo sentono di non poter essere se stessi in un gioco che dovrebbe essere per tutti, ci è voluto di più di tre decenni da quando l’ultimo calciatore professionista maschio in questo paese si è sentito abbastanza a suo agio da farlo suggerisce una continua omofobia culturale nel calcio che è terribilmente al passo con i tempi moderni.

“Il Comitato ha precedentemente chiesto modifiche al Football Offenses Act per trasformare l’abuso di omofobia in un reato penale. L’atto coraggioso di Jake può ora essere uno spartiacque per i responsabili del gioco e fornire un nuovo catalizzatore per eliminare il pregiudizio affrontato dalle persone LGBT in campo e sugli spalti”.

Add Comment