My Time At Sandrock è nato per la prima volta come DLC, ma il suo focus sulla storia e sulla community è “esploso” nel suo stesso gioco

Se hai mai giocato a My Time At Portia del 2019 (e data la popolarità di quel gioco, le statistiche suggeriscono che molti di voi ne hanno) conoscerai il fascino. È una simulazione di vita ambientata in un mondo post apocalittico in cui, invece di bikini punk metal e omicidi, l’atmosfera è ricrescita e colori brillanti; una sorta di succosa Stardew Valley 3D con un’enfasi sulla creazione.

Ma ora il sequel My Time At Sandrock verrà lanciato in accesso anticipato il 26 maggio, portando un’intera nuova regione da ripristinare. Sandrock può sembrare più tradizionalmente post-apocalittico, essendo un entroterra sabbioso popolato da cowboy, ma ha ancora una sensazione di comunità di aiuto al suo interno, oltre a un’interessante prospettiva ecologica e una nuovissima modalità multiplayer. Ma le sue origini erano molto più modeste. Come mi dice Zifei Wu, produttore esecutivo di Pathea Games, Sandrock è nato originariamente come pacchetto DLC My Time At Portia.

“A un certo punto, ciò che volevamo fare per il gioco è andato oltre lo scopo di un DLC per quanto riguarda i costi”, mi spiega tramite una chiamata Zoom da Chongqing, dove ha sede lo studio. A quel tempo, Pathea ha parlato con l’editore di My Time At Portia, Team17, del DLC, ma alla fine hanno deciso di iniziare a creare un gioco completamente nuovo. Anche Pathea sta pubblicando Sandrock da sola questa volta. “Come in origine, abbiamo chiesto al regista se potevamo renderlo più piccolo, e lei non ha voluto”, aggiunge, “E quando David si è unito, la storia è esplosa ancora di più”.

Il David in questione è David Peck, uno degli sceneggiatori principali del gioco che era anche chiamato. Ha commentato che la breve storia di Sandrock era “tutto nuovo per me” all’epoca e che la sua cosa preferita del lavorare al gioco è stato scrivere tutti i personaggi strani e fuori dal comune. Sandrock ha un cast di oltre 30 NPC in stile Old West per darti missioni e tenerti compagnia anche in modalità giocatore singolo, il che si è rivelato un compito abbastanza impegnativo per Peck e il suo team di sceneggiatori.

“Gli sceneggiatori si uniranno e lanceranno fondamentalmente battute e faranno una risata”, dice Peck. “Chiunque esca con la battuta più divertente, di solito è quello con cui finiamo.” Detto questo, sottolinea che non stanno cercando di uscire troppo dai limiti. “Non vogliamo renderlo completamente pazzo perché è pensato per essere un gioco coinvolgente. Quindi non vogliamo davvero rompere il quarto muro. A meno che non sia davvero di buon gusto”.

Come in Portia, stai arrivando in una comunità che è un po’ alle corde in Sandrock – e come un costruttore alle prime armi, creerai cose nel tuo laboratorio per aiutare la comunità. A causa della precaria situazione ecologica, Sandrock ha il divieto di abbattere gli alberi e devi mantenere una scorta d’acqua decente per far funzionare il tuo laboratorio. Avendo suonato una versione precedente di Sandrock all’inizio di quest’anno, la città stessa è disperatamente pittoresca, situata sotto un drammatico sperone di roccia rossa con un saloon, diversi negozi, una chiesa e persino una stazione di ricerca. Secondo Peck, però, “la città che vedi all’inizio non assomiglierà per niente alla città in cui finirai”.

Questa è una decisione che è stata in parte guidata dal feedback della community. “Con Portia, abbiamo chiesto ai giocatori cosa gli piaceva di più del gameplay”, spiega Wu. “E praticamente la maggior parte di loro ha detto di cambiare la città e cambiare l’ambiente grazie ai loro sforzi. Questa è stata la parte più soddisfacente”.

Di conseguenza, Sandrock spera di catturare lo stesso senso di progresso super soddisfacente, con la differenza che questa volta gli sviluppatori hanno un’idea molto più ferma di quale sarà l’intero arco narrativo di Sandrock in anticipo – Wu mi ha detto che c’è una trama punto sono stati oltre circa 20 volte. Inizi gradualmente, aggiungendo cose come lampioni e piccoli autobus per rendere la città più viva e funzionale. Alla gente, diceva Peck, piace avere molti compiti. A loro piace avere cose da fare.

Anche Pathea ha avuto un piatto piuttosto pieno in questi ultimi mesi, anche se per ragioni molto più preoccupanti. In effetti, la nostra conversazione si è effettivamente svolta alla fine dello scorso anno, appena prima che il governo cinese inasprisse le restrizioni alle società di giochi che speravano di ottenere licenze di pubblicazione, con la conseguente chiusura di migliaia di studi. A novembre, Wu ha detto che la squadra stava lavorando sodo sul gioco: “Penso che l’unica cosa che stiamo aspettando sia la certificazione del governo cinese. E questo non sta ancora andando da nessuna parte. Devi solo andare con il flusso fino in fondo per quanto riguarda.” Se non altro, questa data di uscita è la conferma che Pathea è finalmente riuscita a farcela.

E dall’altra parte c’è My Time At Sandrock. Ci sono agricoltura, artigianato, profonde rovine da esplorare, amici da fare e quel nuovo multiplayer, con aggiornamenti regolari anche per i giocatori con accesso anticipato. Uno di quei giochi che, se è la tua marmellata, vorrai spalmarla sul pane ogni mattina.

Add Comment