Recensione di Gigabyte GeForce RTX 3090 Ti Gaming OC




Gigabyte GeForce RTX 3090 Ti Gaming OC
Un vero BFGPU con uno slot da 3,5 – design del connettore a 16 pin

La GeForce RTX 3090 Ti ribolle e cuoce a fuoco lento nella cucina di NVIDIA da un po’ di tempo. La nuova ammiraglia di Gigabyte ha una memoria più veloce, una frequenza boost di 1905 MHz, più shader e un TGP in grado di gestire 465 Watt per il nostro modello testato. Questo articolo esamina la Gigabyte GeForce RTX 3090 Ti in configurazione Gaming OC. Se conosci le generazioni precedenti di schede Gaming OC, noterai che quest’anno il Gaming OC è leggermente cambiato. È molto più grande e più spesso di prima. È anche meno nero e più grigio di quanto non fosse in precedenza. La qualità costruttiva è comunque buona. Armati con un BIOS doppio (silenzioso/OC), le ventole si spengono a 55°C. Quello e 24 GB della RAM GDDR6X più veloce del mondo. Quali sono i vantaggi di un prodotto con 10752 shader core potenziati? La GeForce RTX 3090 Ti è la prima scheda grafica a includere due gigabyte di chip di memoria GDDR6X con una velocità di trasmissione dati effettiva di 21 Gbps. Inoltre, avrà un nuovo connettore di alimentazione standardizzato a 16 pin. Gli utenti dovrebbero assicurarsi che i loro alimentatori siano in grado di fornire 450 W alla sola GPU, quindi stiamo lentamente tornando agli alimentatori da 1000 W, in particolare se combinati con altri componenti desktop di fascia alta. È davvero un po’ una bestia, e anche se non siamo sicuri del motivo per cui le schede grafiche con una potenza nominale di 450 Watt nella loro configurazione predefinita (sì ottimizzato potresti superare 500 Watt) sono considerate una cosa accettabile, non possiamo certo negare la pura potenza di rendering che ci viene lanciato oggi. Durante la presentazione al CES di quest’anno, NVIDIA ha preso in giro l’RTX 3090 Ti. La scheda grafica utilizzerà tutti i 10752 shader core sulla GPU GA102. NVIDIA ha introdotto 24 GB di memoria GDDR6X con una velocità di clock di 21 Gbps. La larghezza di banda potenziale massima di 1 TB/s viene raggiunta accoppiata a un bus di memoria a 384 bit, che è oltre l’8% più veloce della GeForce RTX 3090 standard. La disposizione a triplo slot della Founders Edition RTX 3090 Ti è quasi identica a quella del modello originale. La scheda fondatore sarà alimentata da una singola presa di alimentazione a 16 pin con una potenza di uscita massima di 450 W. La scheda include un clock di base di 1560 MHz e un boost clock di 1860 MHz, che è più veloce del normale modello 3090. Sulla GeForce RTX 3090 Ti, NVIDIA ha abilitato 84 unità SM, per un totale di 10.752 shader core (82 SM / 10496 core sulla RTX 3090 Non-Ti). Ovviamente, la GeForce RTX 3090 Ti ha core RT (Ray-Tracing) e core Tensor. La scheda basata su GPU Ampere GA102 doveva essere lanciata già all’inizio di quest’anno, ma è stata ritardata di un buon mese. Era il 2017 quando Ampere come architettura GPU è emersa sul Web e, fino all’inizio di quest’anno, NVIDIA non aveva elencato questo nome in nessuna delle sue roadmap sul lato consumer. È stato con il segreto a livello militare che è stata sviluppata la parte consumer Ampere. Ampere, ovviamente, è l’unità base della corrente elettrica nel sistema internazionale di unità. Ma la GPU prende il nome da André-Marie Ampère, matematico e fisico francese, considerato il padre dell’elettrodinamica. NVIDIA ha una comprovata esperienza nel nominare le proprie architetture GPU in onore di matematici e fisici o figure di campi strettamente correlati, di nominarne alcuni; Pascal, Fermi, Keplero, Maxwell e, più recentemente, Turing. Anche se non era un segreto che le nuove GPU sarebbero state basate su Ampere, abbiamo visto molte discussioni su nodi di fabbricazione, architettura e specifiche. Tuttavia, sembra che tutti abbiano dimenticato che Ampere è già stato lanciato all’inizio di quest’anno per il mercato HPC. Il primo prodotto basato su Ampere è stata la NVIDIA Tesla A100, dotata di una GPU GA100 Ampere basata su 7 nm fabbricata presso TSMC; quel prodotto contiene 54 miliardi di transistor 6912 core Shader. Il 1° settembre 2020, NVIDIA ha annunciato tre schede grafiche Ampere iniziali nella sua prima ondata di lancio. Una settimana prima degli annunci, le specifiche delle GeForce RTX 3080 e 3090 hanno subito una svolta; il conteggio dei core dello shader è misteriosamente raddoppiato rispetto a quello che tutti si aspettavano. Le GPU sono fabbricate su un nodo a 8 nm derivato da Samsung. Questo processo è un ulteriore sviluppo del processo a 10 nm di Samsung; nessun EUV è ancora applicato nella produzione. La prima ondata di annunci vedrebbe il rilascio delle prime GeForce RTX 3080 e 3090 e, con una sorpresa, anche la GeForce RTX 3070 arriverà più o meno nello stesso lasso di tempo. Il lancio iniziale di Ampere per i consumatori prevede la GeForce RTX 3070 8GB GDDR6, RTX 3080 10GB GDDR6X, poi è arrivata l’ammiraglia premium basata su 24GB GDDR6X e oggi il 3090 Ti. La formazione raddoppia quasi le prestazioni di Raytracing con core di ray-tracing Gen2 e core Tensor di terza iterazione. La GPU NVIDIA GA102 è stata inizialmente utilizzata per due prodotti, le schede grafiche GeForce RTX 3080 e 3090. Ed è un grande dado GPU e il prodotto nel complesso va bene; la GPU GA102-350-A1 del 3090 Ti è dotata di 10.752 processori Shader e 28 miliardi di transistor. In questa recensione, daremo un’occhiata alla madre di tutte, la GeForce RTX 3090 Ti, abbinata a 24 GB di memoria grafica GDDR6X aggiornata, 24 GB e 10K+ Shader core. Il nuovo connettore PCI Express 5.0 — 12(+4) pin 12VHPWR, può offrire fino a 600 watt. La GeForce RTX 3090 Ti, d’altra parte, verrà sempre fornita con un adattatore per tre connettori da 6+2 pin a quel nuovo connettore 12VHPWR.

Gigabyte GeForce RTX 3090 Ti Gaming OC

La serie Gaming OC GeForce RTX 3090 Ti è stata dotata di una GPU NVIDIA GA102-350 completamente abilitata; ha un potente 10.752 Shader core attivati ​​ed è accoppiato con 24 GB di nuovissima memoria grafica GDDR6X. Il design e la selezione delle funzionalità di Gigabyte sono oggettivamente buoni: dissipatore spesso con contatto su GPU, memoria e VRM, retro in metallo, piastra, c’è un doppio BIOS dotato di una porta HDMI 2.1 oltre alle solite tre DisplayPort e una porta HDMI 2.1. È molto più grande delle altre schede Gaming OC che abbiamo visto finora, ma conserva ancora lo stesso design minimalista ma elegante senza elementi RGB superflui ed esagerati. La RTX 3090 Ti Gaming OC 24G, come tutte le precedenti schede Gaming OC, vanta l’architettura di raffreddamento WINDFORCE 3X con ventole 3 x 100 mm con un design unico delle pale delle ventole che consente alle ventole di funzionare silenziosamente per un’acustica ottimale. Tutta la proprietà del dissipatore di calore in alluminio è collegata a otto tubi di calore in rame. La ventola centrale, come al solito, gira nella direzione opposta rispetto alle altre due per ridurre la turbolenza migliorando al contempo le prestazioni di raffreddamento con una maggiore copertura e una maggiore pressione del flusso d’aria sul dissipatore di calore. Inoltre viene fornito con il design silenzioso della ventola che molti di voi utenti di schede NVIDIA conoscono. La ventola inizierà a girare solo quando la temperatura della GPU raggiunge circa 50°C e aumenta lentamente la velocità della ventola in base al carico della GPU. Questa scheda di revisione della scheda Gaming OC ha una velocità di clock di 1905 MHz rispetto ai 1860 MHz di riferimento. La memoria funziona a 21 Gbps effettivi. La scheda ha anche un valore TGP di circa 465 W. Per amplificare valori così elevati, le schede sono state dotate di un nuovo connettore di alimentazione singolo a 16 pin, ci sarà un cavo convertibile di 3×8 pin a questo nuovo connettore di alimentazione (12+4) incluso. Realisticamente con questi valori e altri componenti di fascia alta in mente, sarebbe meglio se avessi almeno un alimentatore da 1000 Watt adeguato quando usi questa scheda grafica. Con un peso di 2 kg, questo neonato è stato tagliato grande. Ma iniziamo questa recensione, vero?





articoli Correlati

Recensione di Gigabyte GeForce RTX 3090 Ti Gaming OC
Gigabyte ha rilasciato la sua GeForce RTX 3090 “Ti” Gaming OC. La nuova ammiraglia è stata dotata di una memoria più veloce, una frequenza boost di 1905 MHz, più shader e un TGP che supera i 450 Watt. Questa recensione ben…

Recensione di Gigabyte RTX 3050 Gaming OC
Analizziamo la nuova GeForce RTX 3050 di Gigabyte. Nello specifico, il modello Gaming OC ha 8 GB di memoria, 2560 processori Shader e una velocità boost di fabbrica di 1822 MHz (riferimento 1770 MHz)….

Recensione della Radeon RX 6600 (Gigabyte Eagle 8G).
La nuova Eagle di Gigabyte sta spiegando per la prima volta le sue ali, incontra il giovane chiamato Gigabyte Radeon RX 6600 Eagle 8G. Questa è la versione non XT di NAVI23, che offre ancora alcune prestazioni…

Recensione Gigabyte GeForce RTX 3070 Ti Gaming OC
Esaminiamo la Gigabyte GeForce RTX 3070 Ti Gaming OC GeForce RTX 3070 Ti. Questa scheda è stata ottimizzata in fabbrica, ha un PCB dal design personalizzato, componenti, un dispositivo di raffreddamento Windforce 3X e uno o due trucchi in più come…

.

Add Comment