Rio Ferdinand saluta Karim Benzema dopo la tripletta contro il Chelsea

‘Lui è il talismano, ora è il leader ed è uscito dall’ombra di Cristiano Ronaldo’: Rio Ferdinand saluta Karim Benzema dopo la tripletta contro il Chelsea… e insiste ‘dovrebbero incidere il suo nome sul Pallone d’Oro ‘O’

  • Karim Benzema ha segnato una tripletta nella vittoria per 3-1 del Real Madrid sul Chelsea
  • Il 34enne ha segnato finora 37 gol per i Blancos in questa stagione
  • Gli esperti televisivi Rio Ferdinand, Joe Cole e Steve McManaman sono stati pieni di lodi

L’ex difensore del Manchester United Rio Ferdinand ha lodato Karim Benzema “il miglior numero 9 del pianeta” e insiste sul fatto che dovrebbero già incidere il suo nome sul Pallone d’Oro.

Il 34enne francese ha segnato una tripletta guidando il Real Madrid alla vittoria per 3-1 sul Chelsea nell’andata dei quarti di finale di Champions League.

L’attaccante ha segnato 37 gol, il suo record di sempre, in sole 37 presenze finora in questa stagione con i Blancos.

L’ex difensore Rio Ferdinand ha elogiato Karim Benzema “il miglior numero 9 del pianeta”

Il francese ha segnato una tripletta guidando il Real Madrid alla vittoria per 3-1 sul Chelsea

Il francese ha segnato una tripletta guidando il Real Madrid alla vittoria per 3-1 sul Chelsea

La sua tripletta segue una doppietta nella vittoria per 2-1 sul Celta Vigo nella Liga nel fine settimana e una tripletta per eliminare il PSG dagli ottavi di finale di Champions League.

Gli sforzi di Benzema in questa stagione non passano inosservati e forse il fatto che ora debba fare un passo avanti senza fare da sostituto a Cristiano Ronaldo ha migliorato il suo gioco.

‘Questa è la fine degli affari e sta ancora segnando gol. Ha portato la sua squadra in testa alla classifica, sono 12 punti di vantaggio”, ha detto Ferdinand su BT Sport.

È il talismano, ora è il leader ed è uscito dall’ombra di Cristiano Ronaldo.

Benzema ha segnato 37 gol in questa stagione, il suo record di sempre con il Real Madrid

Benzema ha segnato 37 gol in questa stagione, il suo record di sempre con il Real Madrid

Benzema ora è il talismano del Real ed è uscito dall'ombra di Cristiano Ronaldo

Benzema ora è il talismano del Real ed è uscito dall’ombra di Cristiano Ronaldo

‘Abbiamo detto prima della partita, avendo quell’umiltà, di poter stare in secondo piano.

Non appena si è presentata l’opportunità di uscire dall’ombra per questa squadra e prenderne il controllo. In tutti gli aspetti del suo gioco è salito di un altro livello.

‘Per me è il miglior numero 9 del pianeta. Possiamo parlare di Lewandowski, grande giocatore.

“Harry Kane è tornato in quella forma che tutti conoscevamo, grande giocatore. Questo ragazzo (Benzema) al momento è di un altro livello.

È fenomenale, sta influenzando il gioco in così tante aree diverse, non solo gol, assist, collegamento e rallentamento del gioco. Sembra un regista, ma è un numero 9 che ha segnato 37 gol.’

Harry Kane non è allo stesso livello di Benzema

Lewandowski non è allo stesso livello di Benzema

Rio Ferdinand crede che Benzema sia su un livello diverso rispetto ad attaccanti di livello mondiale come Harry Kane (a sinistra) e Robert Lewandowski (a destra) sulla sua forma recente in questa stagione

Ferdinand ha anche continuato a insistere sul fatto che l’attaccante del Real Madrid dovrebbe essere il favorito per il Pallone d’Oro.

‘Karim Benzema, se non incideranno il suo nome oa metà dell’incisione del suo nome sul Pallone d’Oro entro la fine della stagione, sarò sorpreso.

‘E’ stato magico, l’ultimo pareggio è stato magnifico, ha fatto una tripletta e poi un’altra tripletta qui. Quest’uomo era la differenza.

“Sì, hanno fatto bene la loro tattica, soprattutto nel primo tempo. Vinicius è uscito nelle aree larghe, bloccando Andreas Christensen, e poi le occasioni si sono presentate e le ha eliminate magnificamente.

‘Un attaccante assoluto assoluto ed è stata una sua masterclass.’

Ferdinando (nella foto) dice che dovrebbero già incidere Benzema sul Pallone d’Oro

I suoi colleghi esperti Joe Cole e Steve McManaman erano d’accordo con lui e hanno parlato della sua assoluta qualità su tutti i suoi gol allo Stamford Bridge.

Cole ha detto: ‘Il processo decisionale, la capacità di mantenere la calma e usare la tecnica giusta, tutto il suo slancio sta tornando indietro.

«Sa che deve guidarlo su e giù per Mendy. Mendy è un tiratore eccezionale, è solo un ottimo gol. Non segnerebbe quel gol a 21 anni, sta migliorando con l’età.’

McManaman ha aggiunto: “È il suo movimento dentro e fuori, sa che non deve volare nell’area. Sa dove sono tutti i difensori, la sua esperienza conta tutto.

‘Ha segnato due gol nel fine settimana per portare di nuovo in vantaggio il Real Madrid, e poi altri tre stasera.

‘Tre contro il PSG. Gli mancava il Classico. Ogni volta che scende in campo sembra che stia per segnare un gol. Sta facendo una media di un gol a partita in quest’anno. È semplicemente fantastico.’

Annuncio

.

Add Comment