Thomas Tuchel: il Chelsea non è più in vita in Champions League dopo la prestazione “allarmante” contro il Real Madrid | Notizie di calcio

Thomas Tuchel ha ammesso che la difesa del Chelsea in Champions League era morta in acqua dopo che il Real Madrid ha messo a nudo le proprie fragilità difensive per cogliere il vantaggio di 3-1 nei quarti di finale.

I campioni d’Europa in carica devono ribaltare uno svantaggio di due gol al ritorno della prossima settimana al Bernabeu per avere qualche possibilità di difendere la propria corona dopo che Karim Benzema ha segnato due straordinari colpi di testa nel primo tempo e punito l’errore di Edouard Mendy lasciando il controllo del Real, 13 volte vincitore dopo la tripletta nelle successive uscite di Champions League.

Le probabilità sono alte contro il Chelsea che avanza fino alle semifinali, con solo una delle precedenti 43 squadre che erano sotto di due o più gol in un pareggio a eliminazione diretta di Champions League ribaltando un tale deficit fuori casa nella storia della competizione.

Immagine:
Thomas Tuchel dice che la sua piena attenzione è su Southampton

Alla domanda se pensava che il pareggio fosse ancora vivo, il boss del Chelsea Tuchel ha detto: “Oggi è questo [tie] vivo con questa performance? No, non al momento.

“Dobbiamo ritrovarci, non so dove siamo stati dalla pausa per le Nazionali. Stasera si è ripetuto il secondo tempo contro il Brentford nei quarti di finale contro il Real Madrid. Cinque giornate, sette gol subiti. “Non credo che ci sia una ragione più profonda. È allarmante.

“Con tutto ciò che il gioco richiede, non puoi aspettarti un risultato da questo tipo di prestazioni. Eravamo così lontani dal nostro livello, tatticamente, individualmente, in forma, nelle sfide. Abbiamo provato a giocare in una nuova formazione e abbiamo concluso la partita con un grosso errore.

Karim Benzema festeggia segnando la sua tripletta contro il Chelsea
Immagine:
Karim Benzema ha segnato una tripletta in casa del Chelsea mercoledì sera

“Non è mai su un giocatore o giocatori, è su tutti noi, me compreso. Individualmente abbiamo perso forma e nitidezza. Dalla pausa internazionale, ovviamente, non siamo stati più gli stessi e non ho davvero una spiegazione. Veniamo da una lunga serie di vittorie in cui siamo stati davvero competitivi, ma il primo tempo non è stato di gran lunga abbastanza buono”.

Se il Chelsea vuole ottenere un’improbabile rimonta nella gara di ritorno della prossima settimana al Bernabeu, Tuchel crede che il modo in cui la sua squadra avrà risposto nella trasferta di Premier League di sabato a Southampton, che ora domina la sua attenzione, sarà cruciale.

“Dobbiamo prepararci per sabato contro il Southampton e non per il [return leg at the] Bernabeu”, ha spiegato Tuchel. “Se continuiamo a giocare così, non otterremo un punto [at Southampton].

“Mi preoccupo più per il Southampton che per il Real Madrid nella prossima settimana, c’è la mia attenzione. Prima di tutto dobbiamo giocare con il Southampton.

“Se non raddrizziamo la testa e le gambe e la nostra mentalità giusta, non vinceremo a Southampton e quindi questo pareggio non è vivo.

“Se le cose cambiano, forse, ma quanti club del calcio mondiale hanno vinto con quello che ci serve, tre gol di differenza? Quante volte è successo? Forse è realistico rispondere così”.

Ancelotti: il Real Madrid fortunato ad avere Benzema ‘completo’

Karim Benzema festeggia il gol di Real Madrid vs Chelsea
Immagine:
Karim Benzema festeggia il gol del Real Madrid

Il tecnico del Real Madrid Carlo Ancelotti ha elogiato Benzema dopo l’ennesima prestazione vincente dell’attaccante e ha detto che la sua squadra è “fortunata ad averlo”.

Benzema è diventato solo il quarto giocatore nella storia della Champions League a segnare triplette consecutive nella competizione mercoledì sera, dopo la sua tripletta contro il Paris Saint-Germain nel turno precedente.

Ma Ancelotti ci tiene a sottolineare che non è solo il suo gol a distinguerlo.

“Benzema è un giocatore davvero completo – non attaccante -“, ha detto Ancelotti a fine partita.

“Segna tanti gol e questo è davvero importante, ma aiuta molto la squadra nel possesso palla. È sempre nella posizione giusta. Siamo davvero felici e fortunati ad averlo”.

Ancelotti, ex allenatore del Chelsea, si rifiuta di sottovalutare i campioni d’Europa in carica per il ritorno.

“Penso che il Chelsea sia una squadra fantastica, con giocatori fantastici”, ha aggiunto. “Penso ancora che la prossima partita sarà dura contro di loro. Per questo siamo concentrati”.

Add Comment