Tottenham-Arsenal 3-0: Harry Kane segna una doppietta per riscaldare i primi quattro

Non è che Harry Kane abbia ragione contro l’Arsenal. È già il capocannoniere nella storia del North London Derby.

Comunque, Arsenal, prendi quello. Kane ha quasi vinto quella partita all’intervallo e ora la pressione è sugli uomini di Mikel Arteta per resistere al quarto posto. Vincere contro Newcastle ed Everton, ovviamente, e il Tottenham non può ancora fare nulla. Un passo falso, tuttavia, e Kane aspetterà. Il Tottenham affronterà il Burnley domenica. Quando l’Arsenal uscirà al St James’ Park, potrebbero essere due punti dietro e al quinto posto.

E l’Arsenal sembrava vulnerabile giovedì quando Kane e Son Heung-min li hanno separati. Hanno preso un vantaggio di tre gol in un’ora, la prima volta che c’è stato un tale margine tra queste squadre nella storia della Premier League. È la più lunga striscia di imbattibilità del Tottenham contro l’Arsenal in casa per un periodo compreso tra il 1960 e il 1968, un periodo che includeva la stagione delle doppie vittorie e Jimmy Greaves nella maglia numero nove.

Il Tottenham Hotspur ha smantellato l’Arsenal giovedì sera e lo ha battuto 3-0 nell’attesissimo derby di Londra

Harry Kane (nella foto) ha aperto le marcature inserendo la palla dal dischetto al 22° minuto di gioco

Harry Kane (nella foto) ha aperto le marcature inserendo la palla dal dischetto al 22° minuto di gioco

Il Tottenham ha ricevuto il rigore dopo che Cedric Soares ha commesso goffamente falli sull'attaccante del Tottenham Son (al centro)

Il Tottenham ha ricevuto il rigore dopo che Cedric Soares ha commesso goffamente falli sull’attaccante del Tottenham Son (al centro)

Kane non indossa questo ma è in compagnia dell’omone. Mentre tutti sono storditi dall’arrivo imminente di Erling Haaland, non dimentichiamo che il giocatore del Manchester City avrebbe potuto atterrare se il Tottenham fosse stato sbarazzato la scorsa estate.

Kane è sempre capace di trasformare un gioco così importante, ha sempre l’intelligenza per vincere il titolo di una grande squadra. Potrebbe essere il Tottenham? C’è ancora molta strada da fare, anche con il magnifico Antonio Conte al timone. Ha trasformato la stagione del Tottenham anche se la sua ricompensa finale potrebbe essere solo l’Europa League. Se supera l’Arsenal per il quarto posto, tuttavia, è il più vicino possibile al Tottenham per vincere un trofeo, senza dover acquistare smalto d’argento.

Aiuta anche Kane ad avere il potente figlio come contraltare. Gli avversari sono così impegnati a guardarne uno che l’altro può sfuggire alla loro attenzione. È un doppio atto. Così Son ha ottenuto il rigore al 21′ che ha aperto la situazione, Kane lo ha trasformato.

Per una volta non fallo sullo sfortunato Rob Holding che viene penalizzato, ma fallo, con Cedric Soares che spinge Son alle spalle mentre lotta per un cross di Dejan Kulusevski. L’arbitro Paul Tierney ha indicato il dischetto, Kane lo ha tenuto basso e dritto. Lo slancio del Tottenham è cresciuto da lì.

Suo figlio è stato eliminato in diverse occasioni e si è persino trovato faccia a faccia con Soares dopo che il difensore dell'Arsenal lo ha malmenato a seguito di una brutta sfida più avanti nel gioco.

Suo figlio è stato eliminato in diverse occasioni e si è persino trovato faccia a faccia con Soares dopo che il difensore dell’Arsenal lo ha malmenato a seguito di una brutta sfida più avanti nel gioco.

L'arbitro Paul Tierney ne ha avuto abbastanza delle sfide e ha assegnato a Rob Holding un secondo cartellino giallo e un altro cartellino rosso.

L’arbitro Paul Tierney ne ha avuto abbastanza delle sfide e ha assegnato a Rob Holding un secondo cartellino giallo e un altro cartellino rosso.

Al 37′ Kane li porta più avanti. Angolo di Son dalla destra, calciato da un colpo di testa di Rodrigo Bentancur, con Kane il più veloce a individuare ciò che si stava sviluppando e guidare sul secondo palo per trasformare con un colpo di testa in tuffo da distanza molto ravvicinata.

Gli irriducibili dell’Arsenal possono sostenere che l’espulsione di Holding sia stata un punto di svolta, ma il Tottenham era già in testa quando è successo. In ogni caso, nessuna simpatia è dovuta. L’Arsenal ha esonerato 13 giocatori dalla prima partita in carica di Arteta, cinque in più di qualsiasi altra squadra. Dipende da loro, non dagli arbitri. Tutto ciò che il cartellino rosso di Holding ha fatto è stato rendere ciò che sembrava probabile, inevitabile. L’Arsenal non sembrava battere il Tottenham con 11, per non parlare di dieci.

FATTI DI CORRISPONDENZA

Il Tottenham parte dall’XI: Loris; Sanchez, Dier, Davies (Rodon 82); Reale, Bentancur, Hojbjerg, Sessegnon; Kulusevski (Moura 72), Figlio (Bergwijn 72), Kane

Sottotitoli inutilizzati: Gollini, White, Winks, Craig, Devine, Scarlett

Obiettivi: Kane (22, 37), Figlio (47)

Riserva: Davies

Arsenale XI: Ramsdale, Cédric, Gabriel (Tavares 76), Holding, Tomiyasu, Xhaka, Elneny, Odegaard, Martinelli (Smith Rowoe 63), Saka, Nketiah (Lacazette 72)

Sottotitoli inutilizzati: Leno, White, Patino, Swanson, Lokonga, Pepe

Riserva: Xhaka, Odegaard, Smith Rowe

Cartellino rosso: Durante il trasporto

L’Arsenal ha lavorato molto duramente per mettere in scena questo gioco quando gli andava bene, rendendolo uno dei rinvii più controversi della pandemia, principalmente perché Arteta aveva così pochi dei suoi giocatori colpiti dal Covid.

Conte non li ha mai fatti dimenticare, ma il tempismo del rinvio alla fine ha fatto un piccolo favore all’Arsenal. Quando è stato portato in campo, il giovedì della penultima settimana della stagione, il Tottenham sapeva di dover vincere e ha colto l’occasione.

Quindi a metà tempo c’erano due gol e un uomo di vantaggio ed entrambi erano ben meritati.

Il Tottenham era buono per il suo vantaggio ed era giusto che Holding non giocasse alcun ruolo oltre il 33 ‘. Ha deciso di scrollarsi di dosso il giocatore più in forma del Tottenham, Son, ma non era il suo gioco.

Holding ha commesso quattro falli prima che gli venisse mostrato il cartellino rosso, che è il massimo che abbia mai fatto in una partita di Premier League nonostante sia durato poco più di mezz’ora. Tutti loro erano anche su Son, quindi sembrava che fosse sotto istruzione. Se è così, è stato un colpo da una tazza. Son è un giocatore molto migliore di Holding. È stato malmenato, brutalizzato e sembrava sul punto di perdere la pazienza. Tuttavia, il suo talento lo ha fatto superare e Holding non aveva molto più di un fisico grezzo. Quando quest’ultimo si dimostrò incapace di contenere il suo uomo, fu lui che finì per tremare. Era Holding che era teso ed esasperato. Tenendo che è stato espulso.

È iniziato con un problema sulla fascia sinistra. Tenere il figlio sporco, poi lasciarne un po’ addosso mentre giaceva a terra, scalciandogli la schiena inutilmente. Il figlio sembrava sconvolto. Avrebbe potuto facilmente essere una prenotazione. L’arbitro Paul Tierney ha scelto un piccolo discorso.

Poco dopo, altro rally, questa volta nel mezzo. In questa occasione i due uomini si ritrovarono sull’erba ma Holding non lasciò andare il suo uomo. Ha trascinato Son attraverso e lo ha lanciato. Ora Son sembrava stesse perdendo la testa. Holding sembrava ottenere ciò che voleva: il talismano del Tottenham distratto da una lite.

Perché Tierney non ha fatto niente? La terza volta è un incantesimo.

Al 26′, Holding ha commesso un fallo su Son e ha ricevuto un cartellino giallo. Adesso era lui a sentire la tensione. E, segnando così vicino, 64 minuti sono stati lunghi senza un secondo avviso. Alla fine, l’uomo dell’Arsenal non poteva durare otto anni.

Quando una palla è stata giocata in avanti e Son ha dato la caccia, Holding ha controllato sopra la sua spalla e lo ha bloccato con un gomito leggermente sollevato e la sua spalla in una posizione pericolosa. Ha fatto del suo meglio per definirlo un incidente, ma chiunque conoscesse il gioco poteva vedere cosa stava facendo. Proprio come Tierney. Si è fatto avanti, ha mostrato un secondo cartellino giallo. Avrebbe potuto essere rosso puro. Arteta gemeva sulla fascia ma se quello era il suo piano, era miseramente fallito. Da lì, il Tottenham aveva il controllo completo.

Kane ha poi aggiunto al conteggio dei gol del Tottenham, trovando ancora una volta il fondo della rete al 37esimo minuto della partita.

Kane ha poi aggiunto al conteggio dei gol del Tottenham, trovando ancora una volta il fondo della rete al 37esimo minuto della partita.

Son ha fornito l'ultimo chiodo nella bara dell'Arsenal segnando il terzo gol del Tottenham.  Poco dopo è stato poi sostituito da Conte

Son ha fornito l’ultimo chiodo nella bara dell’Arsenal segnando il terzo gol del Tottenham. Poco dopo è stato poi sostituito da Conte

Forse lo sarebbero stati comunque. Erano già un gol chiaro quando Holding è stato espulso e l’Arsenal aveva offerto poche impressioni. Eddie Nketiah ha avuto un tiro atterrato da Hugo Lloris al 43′, ma il suo unico altro contributo è stato un tuffo molto evidente dopo tre minuti quando Eric Dier non era più al suo fianco.

Il Tottenham ha segnato i gol e ha avuto le occasioni migliori. Al 27′ una bella corsa di Kane attraverso l’area di rigore si è conclusa con la palla che è caduta su Emerson Royal che avrebbe dovuto fare meglio di un tiro ribelle. Al 42′ un profondo cross di Ryan Sessegnon cade ancora su Royal, che sbaglia un’altra buona posizione.

Quanto a Son, ha avuto l’ultima risata nel secondo tempo, segnando il gol che ha messo la partita fuori dalla portata dell’Arsenal. È stato un lavoro favoloso di Kane, avere la meglio su Gabriel e potenziare la palla che Son ha sparato in rete con il portiere Aaron Ramsdale da nessuna parte. Un po’ come l’Arsenal giovedì sera.

Rivivi l’azione tramite il blog live di Sportsmail durante l’enorme scontro di Premier League di giovedì tra Tottenham e Arsenal nella battaglia per un posto tra i primi quattro.

.

Add Comment